• LuckyLikeLake

MARTEDÌ 15 GIUGNO ORE 21.00 SALE MARASINO – EX CHIESA DEI DISCIPLINI RECITAL D’OPERA


La Stagione Maggio-Luglio 2021 prosegue con gli appuntamenti pensati al di fuori delle mura del Teatro Grande grazie ai quali il pubblico potrà riscoprire sotto una nuova luce uno dei contesti più suggestivi della nostra città.

Protagonisti della serata saranno il soprano Claudia Muschio e il tenore Matteo Roma, accompagnati al pianoforte dal Maestro Amedeo Salvato. Il concerto sarà dedicato ad alcune delle più celebri arie del repertorio operistico con musiche di Vincenzo Bellini, Charles Gounod, Gaetano Donizetti, Jules Massenet, Giacomo Puccini, Gioachino Rossini e Giuseppe Verdi.


Il primo appuntamento del ricco cartellone estivo in provincia si terrà a Sale Marasino nella Ex Chiesa dei Disciplini, architettura di impianto cinquecentesco ad aula unica che accoglie all’interno pregevoli affreschi. L’edificio religioso, ormai sconsacrato, era originariamente intitolato a S. Pietro e ospita oggi mostre e importanti eventi culturali. La rassegna Il Grande in provincia è realizzata dalla Fondazione del Teatro Grande e dalla Provincia di Brescia, con la collaborazione della Fondazione Provincia di Brescia Eventi. Segnaliamo che le disposizioni per il contenimento della pandemia attualmente in corso prevedono l’obbligo della mascherina (chirurgica o di categoria protettiva superiore, no mascherine di comunità) per tutti gli spettatori anche in esterno. Per tutti i dettagli relativi alle misure di sicurezza invitiamo il pubblico a visitare il sito teatrogrande.it.


La partecipazione all’evento di martedì 15 giugno ore 21.00 a Sale Marasino è gratuita previa prenotazione presso la Comunità Montana del Sebino Bresciano. Per informazioni info@cmsebino.bs.it – tel 030986314 int.1.



MARTEDÌ 15 GIUGNO ORE 21.00 SALE MARASINO – EX CHIESA DEI DISCIPLINI

RECITAL D’OPERA

CLAUDIA MUSCHIO SOPRANO

MATTEO ROMA TENORE

AMEDEO SALVATO PIANOFORTE


PROGRAMMA

Vincenzo Bellini da I Capuleti e i Montecchi È serbata a quest’acciaro

Gioachino Rossini da Il Barbiere di Siviglia Una voce poco fa

Giuseppe Verdi da Falstaff Dal labbro il canto estasiato vola

Giuseppe Verdi da Falstaff Sul fil d’un soffio etesio

Giuseppe Verdi da Falstaff Pst pst, Nannetta

Gioachino Rossini da Peches de Vieillesse Une pensée à Florence

Gaetano Donizetti da L’Elisir d’amore Esulti pur la barbara

Gaetano Donizetti da L’Elisir d’amore Una furtiva lagrima

Gaetano Donizetti da L’Elisir d’amore Prendi, per me sei libero

Giacomo Puccini da Manon Lescaut Intermezzo

Jules Massenet da Werhter Pourquoi me reveiller

Charles Gounod da Roméo et Juliette Je veux vivre

Gioachino Rossini da La cambiale di matrimonio Tornami a dir che m’ami


CLAUDIA MUSCHIO Soprano, nata a Brescia, ha studiato al Conservatorio di Brescia e di Ferrara, diplomandosi in entrambi con lode e menzione d’onore. Nel 2018 ha preso parte alla produzione dell’Ape musicale di Lorenzo Da Ponte al Teatro Lirico di Cagliari, con la direzione di Donato Renzetti; si è esibita in un recital rossiniano presso l’Opera di Marsiglia come rappresentante dell’Accademia Rossiniana “Alberto Zedda”. Nel 2019 ha debuttato nel ruolo di Fannì in La Cambiale di matrimonio a Pesaro e al Teatro Lirico di Cagliari, dove ha cantato anche in Il Campanello di Gaetano Donizetti. Dal 2019 lavora come soprano solista alla Staatsoper di Stoccarda.


MATTEO ROMA Nato a Treviso nel 1994, si forma al Conservatorio “G. Frescobaldi” di Ferrara. Nel 2016 si classifica fra i vincitori del Concorso di Viterbo e si esibisce come solista nella Petite Messe Solennelle a Ferrara. È Tamino in un allestimento per le scuole di Die Zauberflöte nato al Teatro Argentina di Roma e portato in altri Teatri italiani tra i quali il San Carlo di Napoli; partecipa al Festival Verdi di Parma come Officier in Jerusalem e si esibisce a Liege come Don Gaspar in La favorite. È stato Belfiore in Il viaggio a Reims presso i Teatri del Circuito OperaLombardia, Aronne in Il Mosè in Egitto a Pisa e Novara, si è esibito per il Rossini Opera Festival a Parigi nella Petite Messe Solennelle al Grand Amphithéâtre della Sorbonne, ha debuttato Almaviva in Il Barbiere di Siviglia a Saint-Étienne e Fenton in Falstaff nel Circuito Lirico Marchigiano e sarà presto Arlecchino in I pagliacci al Teatro Carlo Felice di Genova e Belfiore in Il viaggio a Reims alla Accademia del ROF, Don Ramiro in La Cenerentola per bambini al Teatro alla Scala, Lindoro in L’italiana in Algeri nel Circuito delle Marche, Cecil in Roberto Devereux alla Fenice dove tornerà anche per La cambiale di matrimonio come Milford, Auphide in Moïse et Pharaon a Pesaro, e come Goffredo e Carlo in Armida a Marsiglia.


AMEDEO SALVATO Solista, camerista, pianista accompagnatore, si è esibito in prestigiose sale e teatri italiani (Teatro San Carlo di Napoli, Teatro Comunale e Teatro Manzoni di Bologna, Teatro Carlo Felice di Genova, Parco della Musica di Roma, Teatro Politeama di Palermo, Sala Verdi del Conservatorio di Milano, Villa Rufolo di Ravello, Teatro Olimpico di Vicenza) e esteri (Wiener Saal di Salisburgo, Teatro dell'Opera di Clermont-Ferrand, I.C.I. di Londra, Cuvillies Theatre di Monaco di Baviera, Teatro dell'Opera di Tirana, Oji Hall di Tokyo, Accademia della Musica "Gnessin" di Mosca, Sala Fedora Aleman di Caracas, Sala Verdi di Budapest, Sala Turina di Siviglia). Si diploma nel 1998 presso il Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli con il massimo dei voti, lode e menzione speciale, aggiudicandosi il Premio Paolella quale miglior diplomato dell'anno. Allievo di Paolo Spagnolo, ha seguito corsi di perfezionamento di Christian Ivaldi e Andrzej Jasinski. Suona regolarmente al fianco di artisti quali Peter Lukas Graf, Maxence Larrieu, Thomas Indermhule, Emmanuel Pahud, Davide Formisano, Vicens Prats, Francesco Loi, Guido Ghetti, Jose Luis Estelles, Ian Clarke ecc. È accompagnatore ufficiale dei Falaut Festival, del James Galway International Flute Convention a Weggis, dello Slovenian Flute Festival, della Convencion de flauta AFE, del Festival Musica a l'Estiu di Javea, dello European Piccolo Festival, del Concorso Internazionale di flauto "Severino Gazzelloni" e del Festival internazionale di oboe di Caracas. Ha inciso per “Spazi sonori”, “Falaut Collection”, “RaiTrade”, "Limen", "Urania Records". È stato pianista accompagnatore al Concorso lirico internazionale di Clermont- Ferrand e maestro sostituto presso il Teatro dell'Opera di Rouen. Attualmente è docente presso la Scuola dell'Opera Italiana del Teatro Comunale di Bologna per la quale ha curato nell'ultimo anno la preparazione di Traviata e Rigoletto per il Festival Verdi di Parma e il Don Pasquale per la stagione 2015 del teatro. Ha collaborato con numerosi cantanti e compagnie d’opera per la messa in scena di diversi titoli quali Il Barbiere di Siviglia, Cenerentola, Don Pasquale, Rigoletto, Traviata, ed è stato maestro di spartito presso la Scuola dell’Opera Italiana del Teatro Comunale di Bologna. Ha collaborato inoltre con Peppe Servillo e Tony Laudadio per la messa in scena di L’opera da tre soldi di Weill/Brecht.

34 visualizzazioni0 commenti