• LuckyLikeLake

Montisola 5 settembre, Simone Moro Raggiungere la vetta è scoprire se stessi



Simone Moro è un alpinista, scrittore e aviatore. È salito sulla cima di otto dei quattordici ottomila, detiene il record di maggior numero di ascensioni in clima invernale sulle vette più alte del mondo.


QUANDO: Sabato 5 settembre alle ore 18,00

DOVE : Montisola Località Menzino - Area Sportiva

INFO E PRENOTAZIONI : info@readingvocidallago.eu tel. 393 5675077



L’Associazione Culturale Reading – Voci del Lago, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Monte Isola.

Incontro con Simone Moro, un alpinista di fama mondiale in attività, per conoscere a fondo le imprese raccontate nel suo ultimo sforzo letterario “I sogni non sono in discesa” edito da Rizzoli. Un bestseller per gli appassionati di grandi imprese sulle cime più alte del pianeta.

LA SUA FILOSOFIA: Non smettere mai di sognare e di tentare ciò che viene considerato impossibile. Esiste solo il quasi impossibile.


I SUOI VALORI : Ottimismo Tenacia Perseveranza Umiltà Generosità


I SUOI TEMI: il sogno, gli obiettivi, i limiti, la paura, il successo, il fallimento, il team, la leadership sono alcuni dei temi che emergono dai racconti delle sue esperienze.


L’unico alpinista della storia ad avere raggiunto quattro cime di 8.000 metri in COMPLETA stagione invernale (partendo dopo il 21 dicembre): il Shisha Pangma (8.027 m), il Makalu (8463 m), il Gasherbrum II (8.035 m) e il Nanga Parbat (8126 metri). È salito sulla vetta di otto dei quattordici 8000 m ed è arrivato quattro volte in cima all'Everest (8.848 m). Pilota di elicottero specializzato nel soccorso in Himalaya, nel 2012, ha effettuato un recupero in long line sul Tengkangpoche a oltre 6.400 m. Pratica inoltre il paracadutismo e il Wingsuit Skydive. Ha ricevuto il “Pierre de Coubertin Fair Play Trophy” dall’UNESCO, il “David A. Sowles Award”, dal segretario dell’ONU Kofi Annan e la Medaglia d’Oro al Valor Civile dal Presidente della Repubblica per il salvataggio estremo che ha operato sulla parete ovest del Lhotse (8516 m) in Nepal, da solo, con il buio, con un elevatissimo rischio di valanghe e senza ossigeno. “Best of The Explorersweb” per la migliore impresa alpinistica e “Golden Piton” della rivista americana Climbing per la salita al Gasherbrum II. Autore di cinque libri. L’ultimo è “In ginocchio sulle ali” (2014). I suoi libri sono stati tradotti in inglese, in tedesco, in spagnolo e in polacco. Si è laureato con 110 e lode in scienze motorie.


115 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

©2020 by iseolakefranciacortanews