• LuckyLikeLake

Lorenzo Antonio, Tonino e Roberto i Predali che hanno documentato fotograficamente Marone dal 1900


I GUERINI detti del Campanér

E' scritto nel suo Dna, non può essere che così, dopotutto sono 2 le generazioni di fotografi che hanno preceduto quella di Roberto Predali di Marone. Il nonno, il papà e poi lui con una passione quasi maniacale, certosina, per la fotografia ed per la storia del suo paese.


Fotografi nell'epoca in cui la fotografia era un lusso riservato agli eventi speciali della vita , il matrimonio, le feste religiose e civili, briciole di storia di una comunità semplice.


Nel suo Archivio Fotografico Storico Predali raccoglie oltre 30mila, il numero preciso non ce l'ha saputo dire, immagini fotografiche a partire dal 1900 fino agli anni '60.


Per dare maggiore rilievo e divulgare questo immenso patrimonio locale ha voluto creare un nuovissimo sito che trovate online quì https://www.archiviofotograficopredali.it/



1906 circa: costruzione della galleria ferroviaria in Bagnadore

Il sito si divide i 4 sezioni:

Persone, con le immagini e la storia delle famiglie storiche di Marone

Panorami, tutti i paesi del lago con stupende cartoline illustrate d'epoca

Luoghi, con i luoghi del lavoro e dell'arte

e Approfondimenti, il sito non contiene solo immagini, ma anche approfondimenti con testi di vari autori, ed è aggiornato quotidianamente con approfondimenti e nuove immagini.


Il progetto, all'origine di questo sito in divenire, è ricostruire la memoria con le immagini degli affetti dimenticati o sconosciuti, dei luoghi del lavoro, dell'arte e della vita sociale - per scoprire le proprie origini e la propria storia.


Nel corso della sua ricerca storica Roberto Predali ha prodotto, anche in collaborazione con altri autori, una trentina di pubblicazioni, a breve anche la bibliografia sarà online nel sito.

I volumi sono consultabili nelle biblioteche ed alcuni ancora disponibili, provate a contattarlo scrivendo info@archiviofotograficopredali.it



Roberto Predali lancia un'appello ai maronesi: "Se avete fotografie della vostra famiglia, inviatele (con le info dettagliate) all'indirizzo di posta elettronica info@archiviofotograficopredali.it

o telefonate al 3395970167 (Roberto Predali)."





Pagina facebook:

https://www.facebook.com/Archivio-fotografico-Predali-103086421628274


Sito Web:

https://www.archiviofotograficopredali.it/



"La capra di Carai" l'ultimo romanzo storico di Roberto Predali ambientato a Marone nel 1582

Altre pubblicazioni:



"Marone, immagini di una storia"







Roberto Predali in una caricatura del caricaturista iseano Micio Gatti



288 visualizzazioni0 commenti