• LuckyLikeLake

Antica Pieve della Mitria, un gioiello bresciano da scoprire!

Sono riprese da agosto le aperture al pubblico domenicali con visita guidata del complesso della “pievano” (chiesa e raccolta etnografica) a cura degli Amici Antica Pieve della Mitria a Nave (Brescia)

ORARI: tutte le domeniche mattina, alle ore 9 (al termine della S. Messa delle ore 8) e alle ore 17. Per la visita del mattino presentarsi un quarto d’ora prima.


La visita del pomeriggio si effettua solo per gruppi di almeno cinque persone e con prenotazione telefonica al 338 4718636 o al 328 6494445.


La visita si effettua nel rispetto norme anti-covid.

Si possono concordare anche altri orari in orari feriali per visite di gruppi (di almeno 10 persone)


La pieve della Mitria (Via Pieve Vecchia, 20 Nave-Bs)

si trova presso la provinciale n. 237 (“del Caffaro”) a circa 1,5 km dal centro di Nave in direzione Caino-Coste di Sant’Eusebio in prossimità del piccolo borgo omonimo.


Facilmente raggiungibile in auto (con ampio parcheggio) o con mezzi pubblici (autolinea extraurbana n.7 Roncadelle- staz Bs.- staz metro Casazza -Caino) in bicicletta (a 1° km dal centro di Brescia) e a piedi circa 6 km da staz. Metro Casazza)


La Pieve della Mitria è collocata in una posizione che sembra collegare la conca di Nave all'alta Valle del Garza, fino al passo di S. Eusebio.

E' posta interamente nel verde e, finora, è stata preservata da qualsiasi contatto con edifici nuovi e diversi.

Nel passato è sempre stata un punto di richiamo, suggestivo e importante, per chi saliva o scendeva dalla valle e, sopra di essa, passava l'antico sentiero che, partendo dalle pendici del colle Cidneo, a Brescia (Porticula Sancti Eusebii, piccola porta di S.Eusebio), saliva verso S.Vito, dove si biforcava: a destra, verso il Monastero di S. Pietro, a sinistra, verso S. Eusebio, in direzione della Valle Sabbia e il Trentino.

Il primo nucleo dell'attuale edificio sorse, qualche decennio dopo il Mille, forse in coincidenza con la cristianizzazione della nostra valle, sui resti di un luogo di culto che doveva trovarsi al centro di un pago romano. Nel sec. XII, nella solitudine del monte Conche, sarebbe vissuto S. Costanzo Eremita.

Il nome Pieve, molto diffuso nel bresciano, indica l'origine di questo tempio come primitiva Chiesa della valle da cui nasceranno, nei secoli, le Parrocchie di Caino, Nave, Muratello e Cortine.

Mitria, invece, può risalire a due diverse origini: la prima legata al copricapo che contraddistingue la dignità episcopale, la seconda, ormai abbandonata, legata alla divinità orientale persiana, il cui culto veniva propagato dai soldati dell'esercito romano.

La chiesa venne ingrandita mediante interventi successivi, il più consistente dei quali risale alla fine XV secolo, allorché il tempio "reedificatum fuit" così che, il 26 marzo del 1501, venne dedicato all'Annunciazione.

Le decorazione pittorica, che ricopre i muri perimetrali e le cappelle, mostra affreschi di ampio respiro narrativo e risale ad epoche diverse, mentre la data più antica che vi si trova segnata è 1446.


SITO UFFICIALE : LA PIEVE DELLA MITRIA

Per informazioni: Associazione Amici Antica Pieve della Mitria Onlus Via Pieve Vecchia n. 20 - 25075 Nave (Brescia) - Tel. 338/4718636 e-mail: info@pievemitria.org


33 visualizzazioni0 commenti