• LuckyLikeLake

Il Cimitero di Nigoline e la leggenda di Zorzo


Zorzo era un omone, disertore dell'esercito austriaco, che vagò dalla Valcamonica fino a giungere in Franciacorta. Qui si stabilì nel monte dietro Palazzo Torri a Nigoline (Corte Franca), dormendo qua e la, riparandosi con ciò che la natura offriva. Si innamorò di una bella contadina dai capelli rossi ed ogni mattina, Zorzo, si recava a casa della giovane lasciando un mazzo di fiori sul davanzale della sua finestra.

Un giorno la contadina incontrò Zorzo, e spaventata dal suo aspetto selvatico lo rifiutò e fuggi.







L'uomo si chiuse ancor più in se stesso e rifiutò completamente la vita comunitaria.



Si dice che lo spirito di Zorzo vaghi ancora su questo monte inseguendo il fantasma dell'amata, e che ogni anno, all'anniversario della sua morte, una mano ignota lasci un fiore selvatico all'ingresso del cimitero di Nigoline.


443 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti